Sempre più atleti di tutte le discipline sportive riconoscono il supporto che Pilates può dare alla performance sul campo.

Che tu giochi a basket per piacere o sia un professionista, aggiungere il Pilates al tuo programma di allenamento potrebbe darti benefici molto al di là delle tue aspettative.

E anche se tanti storcono il naso di fronte a una disciplina praticata quasi esclusivamente da donne, se atleti della levatura di LeBron James, James Harden e Kevin Durant hanno incluso Pilates nella propria routine a un certo punto della propria carriera, perchè non dovresti farlo anche tu?

La pallacanestro è uno degli sport più esplosivi, e richiede ai suoi atleti la capacità di sprintare praticamente da fermi, di saltare, ruotare il corpo in modo super rapido, davvero nello spazio di frazioni di secondo.

Per preparare questi movimenti, il giocatore passa centinaia di ore a sollevare pesi, ad allenarsi sugli scatti, a fare lunghe sessioni di crunch e sit-up.

Ma Pilates va più in profondità nel lavoro muscolare, stimolando gruppi muscolari spesso trascurati e poco sviluppati, riuscendo a coinvolgerli grazie all’uso consapevole della respirazione.

Pilates focalizza l’allenamento sul corretto allineamento del busto e del bacino, sulla respirazione, sull’esecuzione fluida degli esercizi, sui muscoli grandi e piccoli di caviglie, gambe, glutei, addominali, braccia.

Una sessione di Pilates crea un programma di allenamento globale che permette ai giocatori di basket di correre più veloce, di saltare più in alto, di essere più esplosivi e di muoversi con più agilità.

D’altra parte i benefici della pratica regolare di Pilates sono visibili anche su chi non è un atleta professionista. Studi dimostrano che Pilates migliora elementi come l’equilibrio dinamico, la forza del tronco, la stabilità posturale, la flessibilità e l’andatura.

Pilates si è rivelato uno strumento incredibilmente efficace non solo nella preparazione atletica dei giocatori, ma anche nel recupero da infortuni.

Quando Kevin Durant lesionò il tendine di Achille della caviglia destra nel 2019, dovette essere operato. Nel processo di recupero furono fondamentali un costante lavoro in piscina per recuperare gradualmente il carico, e l’uso della Stability Chair, uno dei grandi attrezzi del Pilates.

Il lavoro sulla Stability Chair, col suo sistema funzionale di molle e pedale, è uno strumento incredibilmente efficace per ripristinare mobilità e forza di una caviglia infortunata, ad esempio.

Essendo la rottura del tendine di Achille un infortunio frequente nei giocatori di basket, è consigliabile portare l’attenzione su una routine che permetta di mantenere le caviglie sane: scegliere scarpe sportive adeguate, fare esercizi di stretching mirati prima degli allenamenti, e rinforzare i muscoli del polpaccio.

E se hai ancora qualche dubbio, non ti resta che provare. Puoi scoprire che non fa per te, o magari chissà…😛

💙

 

 


0 commenti

Lascia un commento

Avatar placeholder

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *