Quante volte alla settimana è bene praticare Pilates per avere dei risultati?

Se per risultati intendi forza, flessibilità e resistenza, si tratta di abilità che puoi sicuramente migliorare con una pratica regolare.

Ti invito a pensare che porti degli obiettivi è positivo e stimolante ma, come mi è già capitato di affermare in questo Blog, è importante riconoscere la bellezza dell’allenamento di Pilates in se stesso, la pratica fine a se stessa. Vivere il momento presente senza proiettarsi troppo nel futuro.😛

Nella fase iniziale, in cui ti avvicini alla pratica di Pilates e tutto è nuovo, dalla respirazione al più semplice degli esercizi, è importante lasciare a mente e corpo il tempo di metabolizzare il lavoro fatto. Due volte alla settimana può essere una buona soluzione per non creare sovraccarichi e non lasciar trascorrere troppo tempo tra una sessione e l’altra.

Quando la pratica di Pilates è avviata e regolare, e ti trovi a un livello intermedio o avanzato, puoi passare a una gestione ancora più consapevole dei tuoi allenamenti. Sei più in grado di ascoltare il tuo corpo e di gestire i tuoi ritmi personali, ed è possibile intensificare le sessioni o avvicinarle nel tempo.

Non dimenticare che i giorni e i momenti di riposo sono super importanti per rigenerare i tessuti muscolari.

Quando i benefici cominciano a farsi sentire, ti renderai conto che la pratica può diventare non un obbligo ma uno spazio rassicurante – il tuo momento solo per te, in cui oltre ad approfondire la disciplina che stai studiando impari tantissimo su te stesso.

 – Come avrebbe risposto Joe Pilates a questa domanda?

Il consiglio contenuto nel suo “Return to life through Contrology”?

Almeno quattro allenamenti completi a settimana. Tre o quattro workout alla settimana sono ideali, ma anche solo una o due volte sono meglio di brevi periodi di allenamenti intensi seguiti da settimane di inattività. Tieni a mente che due volte la settimana è probabilmente il minimo che puoi fare per mantenere il tuo livello di forza e tonicità. Il mio suggerimento è che tu crei una schedule di allenamento che funzioni PER TE e sia compatibile con il tuo stile di vita. Solo tu sai quando l’allenamento è più efficace per il tuo corpo, quando gli “incastri” sono possibili, quando sei più tranquillo e puoi allenarti indisturbato.

 – Si corre il rischio di esagerare?

Se riesci a fare Pilates tutti i giorni, ottimo! 😄 Non servono allenamenti lunghi ogni volta, anche solo 20 minuti fatti con attenzione sono incredibilmente efficaci. Accertati di mantenere i tuoi allenamenti equilibrati e sufficientemente vari, in modo da rimanere motivato. E’ importante variare l’intensità e il focus dei tuoi workout. E non dimenticare  i giorni di riposo, non solo perchè il corpo ne ha bisogno per recuperare e costruire muscoli più forti, ma perchè dirigere mente e corpo in altre direzioni ti farà tornare al Pilates con rinnovato entusiasmo.

Come diceva Joe Pilates, “Contrology non è un sistema di noiosi esercizi ripetuti fino alla nausea”.

Dove Contrology è il nome che Joseph Pilates diede al suo metodo. Io aggiungerei che con le innumerevoli varianti degli esercizi create nel tempo e con l’uso dei grandi e piccoli attrezzi, Pilates è ben lontano dall’essere noioso. La ripetizione è essenziale perchè mente e corpo assimilino i movimenti, ma mantenere l’allenamento vario crea un costante stimolo e ci conserva reattivi e motivati.

Pilates è pensato per diventare un momento di dialogo tra corpo e mente, di movimento consapevole, di fatica piacevole e portatrice di benefici.

💙


4 commenti

Cinzia · 21 Aprile 2021 alle 10:52

Come sempre, Silvia ci regala tanti consigli utili per il nostro benessere fisico e mentale, con tanta competenza e gentilezza.
Tanti di noi avranno sperimentato ciò che ci indica e, quindi, sanno che le sue parole corrispondono a realtà.
Un allenamento costante è il miglior investimento per la nostra salute e garanzia di benessere a lungo termine. Grazie Silvia!

    Silvia · 21 Aprile 2021 alle 18:55

    Ciao Cinzia!!! E’ bello sapere che ti ritrovi nelle mie parole, credo che ognuno di noi abbia fatto vari tentativi prima di trovare una routine “ideale”, e la vita è in costante cambiamento (come ci siamo accorti soprattutto durante l’ultimo anno) e tutti i nostri piani possono essere rivisti… Sono d’accordo con te che la costanza sia una risorsa super preziosa per permetterci di stare bene a lungo termine. Un grande abbraccio e grazie a te!!!😘💙

Barbara · 31 Gennaio 2022 alle 16:14

Buongiorno. Ho iniziato a fare pilates perchè ho problemi di dolore alla cervicale dovuti a contratture e tensioni muscolari, causate dalla cattiva postura.
Mi chiedevo se nella fase di dolore in cui mi trovo adesso, è controproducente fare pilates tutti i giorni oppure è meglio alternare un giorno sì e uno no, in modo da far riposare un pò i muscoli.
Grazie a chi mi risponde.

    Silvia · 1 Febbraio 2022 alle 14:52

    Ciao Barbara, grazie per il tuo messaggio. Ti direi prima di tutto di sentire il tuo medico per capire cosa consiglia. Sicuramente conosce la tua condizione meglio di me. Io posso consigliarti quando sei infiammata di non fare flessioni del torace e tenere la testa sempre in appoggio. Prova anche a mettere uno spessore sotto la nuca quando sei sdraiata a pancia in su, tipo un libro, per capire se può migliorare la tua posizione. Cerca prima di tutto di ascoltare il tuo corpo e vedere come stai durante e dopo l’allenamento. Un abbraccio. Silvia 💙💙

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.