Quando i miei clienti entrano in studio e vedono i Foam Roller pronti per l’uso di fianco alle loro postazioni, le reazioni sono di due tipi molto diversi: gioia assoluta e sorrisi irrefrenabili o espressioni di terrore e disappunto. 😅 (per fortuna registro più reazioni del primo tipo che del secondo)

Per tanti il Foam Roller è l’attrezzo preferito, quello che permette un gran rilassamento della zona cervicale e lombare, pur continuando il rinforzo muscolare di tutto il corpo.

Io lo adoro e lo incorporo spesso nelle mie sequenze, sia quelle che propongo ai miei clienti, sia in quelle che faccio durante i miei allenamenti.

– Che cos’è il Foam Roller?

Foam Roller vuol dire letteralmente “rullo di schiuma”, ed è effettivamente un cilindro di circa 15 centimetri di diametro per 90 o 100 centimetri di lunghezza (i Roller da 45 centimetri di lunghezza sono utilizzati anche in altre forme di attività fisica soprattutto per il massaggio miofasciale).

E’ composto nella maggior parte dei casi da una schiuma sintetica chiamata EVA; in alcuni casi è fatto di caucciù sintetico.

In entrambi i casi la sua consistenza è relativamente rigida e permette solo un certo grado di deformazione – questo è uno dei motivi per cui terrorizza alcuni clienti: il fatto che sia rigido e poco confortevole soprattutto all’inizio.

L’uso costante del Foam Roller allevia questa sensazione di rigidità nel tempo, e il Roller viene percepito come strumento estremamente efficace per “riallineare” la colonna e aiutare il lavoro muscolare.

Esiste una variante “morbida” del Foam Roller, adatto per le schiene particolarmente sensibili o in una fase iniziale, ma la mia preferenza va decisamente al Roller “standard”.😜

 – Chi ha ideato il Foam Roller?

Il Foam Roller fu ideato da Moshé Feldenkrais (creatore del metodo che porta il suo nome) negli anni ’50, ma venne introdotto nell’attività fisica solo negli anni ’80 da Sean Gallagher, studente di Feldenkrais e fisioterapista, principalmente come strumento per l’auto massaggio.

Come praticante di Judo ad alti livelli, e in seguito a un importante infortunio a un ginocchio, Feldenkrais creò un metodo di movimento con lo scopo di migliorare la funzione muscolare. ll Foam Roller è il prodotto della sua mente creativa di ingegnere e atleta, e lui stesso usava questo magico attrezzo durante la preparazione atletica in vista di una competizione.

Negli anni ’90, il Foam Roller cominciò ad essere usato in modo più esteso nelle palestre, come elemento di supporto nella fisioterapia e nel recupero degli infortuni, ma anche come attrezzo a se stante per migliorare l’equilibrio e la muscolatura di tutto il corpo.

 – A cosa serve il Foam Roller?

Nel Pilates, il Foam Roller permette una incredibile varietà negli esercizi, introducendo delle modifiche nel repertorio originale di Pilates.

Le posizioni abituali del Pilates –  supina, in quadrupedia, prona, in decupito laterale – possono tutte essere modificate incorporando il Roller, sistemandolo in posizioni strategiche per aggiungere novità agli esercizi già conosciuti.

In posizione supina, con tutta la colonna dalla testa al sacro appoggiata , il Foam Roller può essere usato per alleggerire la pressione sulle vertebre e alleviare i fastidi nella zona  lombare e in quella cervicale.

Il Roller può rendere più sfidanti le sequenze stesse di movimenti lavorando sull’equilibrio, sulla simmetria, sul rinforzo della muscolatura addominale profonda. Ed è sempre possibile sdraiarsi sul Roller per praticare un massaggio su gambe, glutei, dorsali, cervicale. Il peso del corpo viene utilizzato per creare una pressione controllata sulla parte del corpo interessata; rotolando avanti e indietro sul Roller si crea quello che viene chiamato ” auto rilascio miofasciale” – il tessuto muscolare è avvolto da una “fascia” di tessuto connettivo particolare in cui si possono creare delle “aderenze”, che percepiamo come blocchi o contratture doloranti. Il massaggio con Foam Roller va a sciogliere proprio questi “nodi” ridando allungo e tono al muscolo trattato.

– Benefici del Foam Roller

Se vogliamo fare un elenco dei benefici dell’uso regolare del Foam Roller, possiamo indicare:

1 – Tonificazione muscolare – gli esercizi svolti sul Foam Roller mirano a rinforzare la muscolatura di tutto il corpo: gambe, glutei, addominali, braccia.

2 – Miglioramento dell’equilibrio – la forma cilindrica crea una sfida sulla simmetria e l’equilibrio, e permette di rinforzare la muscolatura corrispondente. Migliorando il nostro equilibrio oggi, pensiamo anche al suo mantenimento in età avanzata.

3 – Rilassamento della muscolatura – il massaggio sul Roller, usando la pressione controllata del corpo sul cilindro, scioglie le contratture e ridona elasticità e tono ai nostri muscoli.

4 – Stimolazione della circolazione – il “rotolamento” avanti e indietro, in modo ritmico, sul Roller, stimola la circolazione ed è un valido aiuto nella riduzione della cellulite e del ristagno dei liquidi.

5 – Riduzione dei dolori muscolari – usare il Roller in modo regolare permette di ridurre e alleviare i dolori muscolari – le cui cause sono spesso posture scorrette o sovraccarico da allenamento intenso.

6 – Divertimento!!! – è vero, sul Roller ci si concentra. Ma in modo altrettanto profondo si libera la mente. Le sequenze sono sfidanti e divertenti, piene di varietà. Stare in equilibrio sul Roller non è poi così lontano da un gioco; è proprio il caso di direi che qui “utile e dilettevole” si uniscono!!

– Esercizi e consigli per usare il Foam Roller

Sul canale YouTube I Love Pilates Arese trovi un paio di video dedicati interamente ad esercizi che incorporano il Foam Roller nella sequenza di Pilates. Clicca sul link qui sotto per andare direttamente a uno di questi video:

Cerca di usare gradualità nelle sequenze, se senti in qualsiasi momento la necessità di fermarti, premi “pausa” e torna al video quando ti sentirai pronto a continuare.

 – Che tipo di Foam Roller acquistare.

Per la serie di esercizi tipici del Pilates con Foam Roller ti consiglio di acquistare il Roller da 90 cm (in alcuni casi troverai il Roller da 1 mt, altrettanto valido). La variante da 45 cm molto diffusa in tanti negozi di articoli sportivi è adatta alla sequenza di massaggio muscolare ma non è possibile sdraiarsi sul Roller – e la sequenza sdraiati sul Roller è estremamente benefica per il rilassamento e l’allungo della colonna.

Il mio primo Roller era in EVA – una specie di schiuma molto compatta. Nel tempo ho trovato un modello in Caucciù sintetico della Sissel, molto bello esteticamente e più confortevole durante i movimenti. Trovi il link per l’acquisto qui sotto.*

Gli ultimi modelli di Foam Roller sono realizzati in colori molto eleganti e possono apparire come veri e propri elementi di Design – dico sempre ai miei clienti che se comprano un Roller da tenere a casa, lo possono sistemare in un punto a loro piacere della casa – magari vicino a una pianta – e spacciarlo per una scultura post-moderna!!!😝


 

Spero che questo articolo ti abbia fatto venire voglia di provare il Foam Roller. Le potenziali resistenze e difficoltà iniziali sfumano col tempo e lasciano il posto ai benefici di una pratica originale e veramente efficace.

We LOVE the Foam Roller – e tu?😃

 

*Link per l’acquisto del Foam Roller

(Usando questo link per l’acquisto del Foam Roller tu non avrai nessun sovrapprezzo, ma io riceverò una piccola commissione. Grazie!!!💙)

Roller Sissel in caucciù sintetico – 90 cm

https://amzn.to/2Mu6l8Y

Roller Sissel variante Morbida – 90 cm

https://amzn.to/3po6clY

 


0 commenti

Lascia un commento

Avatar placeholder

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *