L’articolo di oggi è ispirato a un meraviglioso post comparso su Blogilates qualche settimana fa. Mi ritrovo molto in quello che Cassey racconta – e ti consiglio di leggere il suo articolo – quindi ho pensato di darti il mio pensiero sull’argomento.😉

Quando preparo le didascalie dei video di YouTube mi accorgo di aggiungere sempre “ascolta il tuo corpo”. Non essere fisicamente presente mentre ti alleni non mi permette di osservare le tue posizioni di partenza, la tenuta degli allineamenti; il lavoro è tutto nelle tue mani e durante ogni video cerco di spiegarti meglio che posso come si evolve il movimento, e magari anche quali muscoli vengono usati.

In particolare, se ti sembra che il ritmo sia troppo intenso o le ripetizioni troppe, ti consiglio di fermarti o rallentare se ne senti il bisogno.

Ma cosa vuol dire ascoltare il proprio corpo…A livello pratico?🤔

 – Ascolta in modo attento il tipo e il livello di dolore nel corpo.

A prescindere dall’intensità di un allenamento, il nostro livello di energia è sempre mutevole e capita di volerci sfidare più o meno della nostra media abituale. L’umore prima di allenarsi non è sempre al top, la stanchezza e la pigrizia spesso si fanno sentire. Anche il clima troppo caldo o freddo rende difficile anche solo il pensiero di srotolare il tappetino.🔥 ❄️

Avere dei piccoli dolori muscolari, soprattutto quando si fanno dei cambiamenti alla propria routine di allenamento, è normale, ma stanchezza e dolori non devono essere cronici e minare le nostre attività quotidiane. Se provi fastidi costanti o costante stanchezza forse non stai dando tempo al tuo corpo di recuperare dopo le tue sessioni di Pilates o altre discipline.

Un dolore che vada oltre il semplice fastidio deve essere ascoltato in modo più attento. Se il tuo range di movimento, la tua flessibilità si riduce e insisti nel proseguire gli allenamenti nella speranza che il problema rientri da solo, potresti rischiare un infortunio più serio.

 – Il potere della mente.

Spesso non ci rendiamo conto che la nostra mente tende a fare opera di sabotaggio al di là di quelle che sono le sensazioni del corpo.

A volte è la mente che fornisce le scuse per interrompere un workout, che cerca di convincerci a rallentare, quando il nostro corpo potrebbe in effetti spingersi oltre. Una serie infinita di pensieri si succede nella nostra testa mentre si accumulano le ripetizioni di un esercizio ( hai mai provato a osservare cosa succede nel tuo cervello quando tieni un Plank per un minuto?😜)

In altri momenti prevale il senso del dovere, che ci spinge a non mollare, e che ci fa sentire in colpa se decidiamo di prenderci un giorno di riposo. Quella vocina insistente che fa leva sul senso di colpa… Quando in certi casi il regalo più grande che possiamo farci è prendere un attimo di sincero e goduto riposo.

 – Qualche consiglio per allenarti in modo sano e rispettare il tuo corpo.

Ecco alcuni consigli che possono aiutarti ad ascoltare il tuo corpo in modo più efficace e attento:

1 –  Rallenta. Nel Pilates hai gà visto che tornare alle basi o a un ritmo meno sostenuto non vuol dire lavorare meno. Significa lavorare con maggior consapevolezza e attenzione al respiro.

2 –  Scansiona spesso il tuo corpo per segnali di fastidio. Siamo talmente abituati al “dover fare”, qualsiasi sia la nostra condizione fisica che spesso ignoriamo i segnali del nostro corpo. Prenditi il tempo per osservare come il corpo reagisce agli input che gli dai – durante i tuoi allenamenti ma anche nella tua vita di tutti i giorni: in ufficio, mentre guidi…Prova a registrare dove si annidano le tensioni e vedi se riesci a scioglierle.

3 – Tieni un diario di ciò che ti succede. Può non essere un metodo istintivo per tanti – io ADORO scrivere ma tenere un diario, che sia alimentare o di altro genere…proprio mi viene difficile – ma che ferma nel tempo certe sensazioni che altrimenti si perderebbero. Rileggere quelle poche righe ti sarà utile per non ripetere certi errori, per imparare e migliorare il tuo ascolto.

4 – Crea il tuo spazio mentale positivo. Non tutte le giornate iniziano nel verso giusto…Ma basta poco per ritrovare uno spazio di positività e amore per le piccole cose. Quando sei davanti allo specchio per la toilette prima di iniziare la giornata, fatti un sorriso e pensa a qualcosa che ti diverte, a qualcuno che sei grato di avere nella tua vita. La gratitudine è irresistibile. Quando la fai entrare nella tua vita tutto cambia: il tuo atteggiamento verso te stesso e verso gli altri diventa più positivo, il tuo desiderio di rendere il mondo un posto migliore affiora e chiede di essere esaudito.

💙💙💙


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *