Foto –  Chris Arnade

E’ sempre tempo di viaggiare, anche attraverso le esplorazioni di qualcun altro.

Tempo fa mi sono iscritta alla newsletter di Farnam Street – che somministra ogni settimana magnifico food for thought – e in una delle email compariva il link al lavoro di Chris Arnade, di cui mi sono subito innamorata. Le sue fotografie e i suoi racconti sono davvero un piccolo viaggio nel tempo e nello spazio.

Il suo articolo “Why I walk” (perchè cammino) spiega le ragioni di questo modo particolare di scoprire luoghi e città, che è meno programmato e più spontaneo; è un lasciarsi libero di farsi attirare da persone, luoghi, profumi, in modo istintivo e senza preconcetti. Ecco le sue parole:

In “Walking the world” porto storie e foto da parti del mondo che pochi visitano, ma in cui molti vivono. Da città e quartieri che i turisti ignorano.

Per farlo, cammino letteralmente per il mondo con la mia macchina fotografica. Mandando resoconti da dove mi trovo. Da piccole e grandi città. Da paesaggi urbani e campagne. Da ogni luogo che mi sarà possibile raggiungere.

Prima di cominciare questo viaggio ho trascorso più di dieci anni camminando per l’America. Frequentando luoghi di preghiera , mangiando e passando del tempo da Mc Donald’s, documentando ciò che avevo davanti, in parole e fotografie.

Il mio libro Dignity è il risultato di questo viaggio”.

Foto – Chris Arnade

Se il pretesto è una camminata che lo porta da un luogo A a un luogo B,  ciò che è veramente interessante sono i posti e le persone incontrate lungo il cammino: ” Custodi di piccioni, partite di cricket, templi tailandesi, bambini che giocano con gli idranti dell’acqua, e così via. Semplicemente persone che vivono la loro vita, in modi molto diversi da me”.

Ho sempre adorato le mostre fotografiche, per la capacità che hanno di raccontare luoghi e persone, con colori, prospettive. Il fotografo coglie un momento, un solo attimo nel tempo, lo trattiene e lo regala agli altri.

E tu? Ti piace la fotografia? Quando viaggi hai un programma definito o esplori una nuova città sulla scia dell’istinto?🙂

 

 

#pilates #ilovepilates #articolo #blog #chrisarnade #walkingtheworld #fotografia #esplorare #viaggiare #ispirazione #ilovepilatesarese #pilatesconsilvia #photography

 

 

 

 

 

 


2 commenti

Grazia Gironella · 20 Settembre 2022 alle 11:19

Parto con la voglia di andarmene in giro con il naso per aria, ma poi finisco sempre con il fissare tappe e scegliere destinazioni sulle guide, perché “chissà mai se ripasserò da queste parti…”. Spero in futuro di essere un po’ più coerente. 😉

    Silvia · 21 Settembre 2022 alle 09:58

    Ti capisco Grazia!! Anch’io mi do dei punti fermi, dei monumenti, dei parchi o dei musei che voglio visitare, e poi ci giro intorno, o magari torno al mio punto di partenza camminando o prendendo un bus o un tram. Credo che lo spunto di Chris Arnade sia lasciare che i nostri programmi diventino elastici se mentre li seguiamo incontriamo “altro” che ci attira. Un grande abbraccio e grazie per il tuo commento.💙 Silvia

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.