Anche in periodi più “ordinari” di quello che abbiamo vissuto nell’ultimo anno, trovare la motivazione per portare avanti le buone abitudini non è facile.

Se poi i nostri movimenti fuori casa sono limitati e le stanze di casa diventano l’unico luogo in cui ritagliare spazio e tempo per il nostro amato Pilates, riuscire a dedicarsi anche solo mezz’ora di relax sembra una missione impossibile. Manca la voglia, manca lo spazio, manca il tempo…

Ma credimi, si può fare. 💪 

Ho steso una lista di 9 strategie che puoi mettere in pratica per rendere l’allenamento in casa appetibile, gratificante, un vero e proprio momento di attenzione alla tua persona, dentro e fuori. Un momento senza distrazioni e che ti faccia tornare alle tue solite occupazioni con più carica ed entusiasmo di prima.

 

#1 – Ricava in casa uno spazio dedicato solo ad allenarti. 

Se sei in smart working e lavori tutto il giorno al Computer, per allenarti cambia stanza. E’ assolutamente comprensibile che tu non abbia voglia di passare altro tempo davanti a uno schermo. Ma pensa che lo fai con una modalità diversa, per il tuo piacere e benessere, non più come un dovere.

Dedica uno spazio esclusivo al Pilates, in cui sistemare il tappetino e gli attrezzi che ti servono; scegli una luce calda e rilassante per la vista, se ti fa piacere accendi una candela. Staccare dal lavoro può anche essere questione di vedere un “panorama” diverso attorno a te, di respirare un’aria diversa.

 

#2 – Scegli un outfit apposta per Pilates.

Prima di una giornata in cui sai che ci sarà spazio per il tuo allenamento, prepara su una sedia o sul letto il tuo completo per Pilates: i leggings comodi e che ti fanno sentire bene, la canotta che permette ogni movimento in modo libero, il tappetino che ormai è sinonimo di “momento tutto per me”.

Qualsiasi tenuta tu abbia indossato durante il giorno, svesti i tuoi panni di persona super impegnata e divisa tra mille incastri e abbraccia quella parte di te che pensa al tuo benessere e alla tua salute.

 

#3 – Recluta un compagno di allenamento, in casa o a distanza.

Non sentirti solo nella tua ricerca della giusta motivazione ad allenarti, perchè davvero non lo sei.

Avere un appuntamento a un orario prestabilito con un amico o un’amica – o conivolgere il proprio compagno – può essere un ottimo stratagemma per fermare qualsiasi cosa tu stia facendo e prepararti per la tua sessione di Pilates. Puoi impostare una sveglia, scambiare un paio di messaggi prima di iniziare, e poi fare due chiacchiere a workout terminato.

Allenarsi in modo indipendente è apprezzabile, ma farlo in compagnia dà altrettante soddisfazioni. Coinvolgere il proprio partner nella pratica di Pilates è un bellissimo modo per fare qualcosa insieme; non c’è nulla di più gratificante che vedere chi ti sta vicino innamorarsi lentamente (ma inesorabilmente) di ciò che tu già ami.

 

#4 – Scegli un workout compatibile col tuo livello energetico.

Vorremmo sempre essere al top delle nostre capacità, ma la vita è un’altalena fatta di costanti alti e bassi. Se ti senti scarico di energie, scegli un allenamento che ti permetta di muoverti senza avere eccessive pretese dal tuo corpo.

Arriveranno sempre i momenti delle sfide, degli allenamenti più intensi, più lunghi e faticosi. Ci sarà sempre modo di lavorare su quell’esercizio o serie di esercizi che trovi particolarmente ostici…Solo prenditi una piccola pausa.

Una sessione di stretching e Pilates dolce è fantastica quando vuoi coccolarti e rilassarti. Preparati un bel bagno caldo subito dopo. Rispetta i ritmi istintivi del tuo corpo e cerca di non forzarlo ad andare oltre i suoi limiti.

 

#5 – Modifica le sequenze di Pilates durante la settimana.

Alcuni di noi sono stimolati dalla ripetizione di una stessa sequenza, che possono affinare nel tempo; altri preferiscono la varietà.

Se pensi che possa aiutarti a non “saltare” l’allenamento, sceglilo ogni volta diverso, che ti ponga delle sfide nuove o progressive.

Potresti optare per una “7-Day Challenge”, una sfida che ti accompagni per tutta la settimana: ogni giorno un allenamento diverso, dedicato a parti del corpo diverse. La tua mente sarà stimolata in modo nuovo ogni giorno, e il tuo corpo lavorerà in modo completo. 

 

#6 – Crea una Playlist dei tuoi video preferiti.

YouTube è una risorsa fantastica per i video di Pilates. Offre una quantità e varieta incredibile. Ma è facile perdersi, e scegliere il workout giusto poco prima di iniziare potrebbe essere estenuante e farti perdere del tutto la motivazione ad allenarti.

Quando trovi un video che ti piace, salvalo nella tua Playlist. E ripeti l’operazione fino ad avere una nutrita serie di routine con vari livelli, vari argomenti, diversi gradi di difficoltà.

La tua “Pilates Playlist” sarà facilmente a portata e non dovrai perdere tempo a cercare il video giusto poprio prima di allenarti. Due “clic” e sarai pronto per cominciare.

 

#7 – Scrivi una lista di “perchè lo faccio”.

Perchè ti alleni?

Perchè ti fa stare bene? Perchè puoi mangiare quello che ti piace senza troppe paranoie? Perchè sei più carico di energia ogni volta che fai Pilates? Perchè ti dà un attimo di respiro dalle attività quotidiane?

Bastano poche righe; pensa ai motivi per cui srotoli il tappetino. Sono personali e diversi per ognuno di noi, ed è bello fermarti a pensare alle ragioni non superficiali che ti fanno scegliere il Pilates.

Scrivi la tua lista su un quaderno, sul cellulare per un facile accesso.

Tienila sempre a portata, consultala ogni volta che vorresti fare altro. Questa lista ti ricorda i benefici che TU senti quando ti alleni.

Modificala nel tempo: cambi tu, cambiano anche i tuoi gusti e obiettivi.

 

#8 – Impegnati almeno a iniziare.

Ti svegli, e il pensiero di allenarti non ti entusiasma. Ti capisco.

D’altra parte, sai quanto stai bene dopo esserti allenato, sai che il tuo umore sarà diverso, la tua mente più rilassata.

Applica la “regola dei 2 minuti” : prenditi l’impegno di allenarti anche solo per pochissimo tempo. 

Ciò che è difficile spesso è iniziare. Posso assicurarti che difficilmente, una volta iniziato, il tuo allenamento durerà solo due minuti.

L’energia che sentirai scorrere nel tuo corpo ti motiverà a proseguire l’allenamento, e ad arrivare fino in fondo. E sarai grato a te stesso per avere trattenuto il fiato e fatto lo sforzo di cominciare.

 

#9 – Fermati oggi per fare meglio domani.

Ci sono momenti in cui l’istinto ti dice di fermarti. Prenditi un attimo e rilassati. Sii gentile con te stesso.

Il riposo è importante tanto quanto il movimento.

Se senti che le tue energie sono limitate e che è il momento di fare una pausa, conceditela senza sensi di colpa. Una giornata di relax ti permetterà di ricaricare e di prepararti a una nuova sfida, se lo vorrai, domani.

Siamo sempre pronti a giudicarci in modo negativo quando ci sembra di venire meno ai nostri doveri. Imparare la dolcezza verso te stesso è uno dei tanti modi in cui scegli di amarti.


4 commenti

Serena · 13 Gennaio 2021 alle 19:41

Cara Silvia, sei assolutamente la migliore ! Questi consigli sono proprio quello che cercavo per ritrovare la motivazione !

    Silvia · 14 Gennaio 2021 alle 14:39

    Serena sei troppo carina. Capisco bene che in questo periodo possa mancare la motivazione. La ritroviamo insieme!!!😄

      Angela · 14 Gennaio 2021 alle 22:22

      Silvia, sono molto contenta di aver scoperto le tue lezioni che seguo con molto piacere

        Silvia · 15 Gennaio 2021 alle 12:34

        Grazie Angela, sono felice che le lezioni ti piacciano e che ti possano far stare bene. Ti mando un grande abbraccio💙

Lascia un commento

Avatar placeholder

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *