Se muovi i tuoi primi passi nel Pilates, ci sono alcuni comportamenti che potrebbero aiutarti a cominciare e proseguire il tuo percorso. Spesso si arriva al Pilates su consiglio del medico, o grazie al passaparola di un amico. In generale, quando si comincia qualcosa di nuovo e sconosciuto, c’è sempre un po’ di timore e di diffidenza.

Se cominci a praticare con mente libera e pensieri positivi, molto presto scoprirai che Pilates può avere effetti incredibilmente benefici su corpo e mente, e te ne innamorerai.😍

Ecco i miei consigli per te se ti avvicini al Pilates per la prima volta.

1 – Arriva al Pilates con la mente libera. Sospendi il giudizio; forse ti porti dietro dubbi e perplessità, magari ti hanno detto che Pilates è “solo stretching” o “solo respirazione” o che invece è un’attività super intensa. Forse pensi che semplicemente non faccia per te.

Se ti liberi dei preconcetti potrai iniziare il TUO percorso, cucito sulle tue caratteristiche, sui tuoi punti di forza e sulle tue debolezze. Come tutti i percorsi, è un costante divenire, in cui imparerai tantissimo su te stesso, su come funziona il tuo corpo e su come reagisce al movimento.

Una sola lezione non è sufficiente per capire come Pilates può darti beneficio – anche se nella mia esperienza la prima classe è illuminante per tanti, nel senso che crea una sensazione di leggerezza e benessere immediata.😉 Prova a darti un numero di classi da cinque a dieci per registrare le sensazioni durante e dopo lezione, e osserva come ciò che fai a Pilates si riflette sulla tua vita fuori dal tappetino.

2 – Affidati a un professionista. Cerca qualcuno che possa guidarti nei primi passi del tuo percorso. Gli insegnanti di Pilates sono formati non solo sul repertorio di esercizi tipici di questa disciplina, ma anche sull’anatomia e sulle principali patologie diffuse (protrusioni, ernie, tensioni muscolari..). Esistono protocolli appositamente studiati prima e dopo la gravidanza, nel recupero degli infortuni. Il lavoro dell’insegnante è una costante rifinitura di un Pilates adatto alle esigenze e caratteristiche del singolo cliente. Anche nei piccoli gruppi è possibile seguire ognuno in modo attento. Scegli classi di massimo 5 o 6 persone, se possibile.

Qualche tempo fa ti avrei detto di trovare un centro vicino a te. Oggi la mia esperienza mi ha portata a lavorare in modo efficace e sicuro anche con persone lontante da me fisicamente, e credo nelle possibilità dell’insegnamento online perchè le sto vivendo di persona.

Che tu scelga un centro vicino a te o un corso online, cerca nel tuo istruttore competenza, esperienza ed empatia. La conoscenza della materia è fondamentale per attingere a vaste risorse di esercizi, modifiche, alternative per i diversi tipi di clienti. L’esperienza mette a contatto l’insegnante con problematiche e livelli diversi, rendendolo un ottimo “problem solver”. L’empatia crea il contatto necessario perchè il nuovo cliente si “affidi” all’insegnante, e perchè si crei un accordo in cui ognuno fa la sua parte per raggiungere il benessere.

3 – Sii costante nella pratica. Spessissimo mi sento chiedere quante volte è necessario praticare Pilates durante la settimana per avere benefici. E la mia risposta è sempre la stessa: dipende! 🙃 Dipende dal tempo a tua disposizione, dalle energie, da quali sono i tuoi obiettivi e da come il tuo corpo reagisce agli allenamenti. All’inizio è consigliabile praticare un paio di volte alla settimana, per lasciare riposo tra una sessione e l’altra, ma non troppa distanza tra gli allenamenti.

Il mio mantra è: meglio venti minuti quasi tutti i giorni che un’ora intera una sola volta alla settimana. E’ la costanza ciò che paga più di tutto.😎

Potrai aumentare le sessioni a tuo piacimento, creando in modo consapevole il TUO programma ideale, quello che meglio si combina con gli impegni, la famiglia e la tua ricerca di benessere.

E tieni presente che anche il tuo programma sarà in divenire, potrai cambiarlo e adattarlo come meglio credi. Pilates ti darà non solo elasticità fisica ma anche l’apertura e l’elasticità mentale necessarie per ascoltare i tuoi ritmi e adattarti ai loro cambiamenti.

Che sia un buon viaggio, quello nel Pilates, pieno di scoperte arricchenti.

💙💙💙


0 commenti

Lascia un commento

Avatar placeholder

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *